lunedì 13 maggio 2013

secondi figli

Chicca, da quando è nata, ha avuto sempre la festa di compleanno. Ogni anno.
Ci ho sempre tenuto molto, anche perchè io, terza figlia, non ne ho mai fatta una, e di foto di me con torte di compleanno, al contrario dei miei fratelli, ce ne sono poche, per non dire che non ce ne sono affatto.
Vabbè, sono nata in  un momento difficile, dove i miei avevano già i loro problemi e la voglia di festeggiare era zero.
Poi casa piccola, pochi soldi. Mia madre ogni tanto prova a dirmi, quando me ne lamento, "Vabbè tu hai fatto la festa del battesimo al ristorante" Chiaramente anche lì nemmeno una foto!
Insomma, proprio per questo mi sono molto divertita in questi anni a organizzare la festa a Chicca, preparare gli inviti, i panini e la pizza con la nutella, decidere il disegno da mettere sulla torta.

Chicco l'anno scorso per il suo primo anno ha avuto la sua festa. Ne avevo fatto un motivo di principio, perchè come detto io non ho la foto della mia torta con scritto "uno", e mi sembrava doveroso che da grande non mi accusasse di quello di cui mi vado lamentando da quando sono nata.
Ma è stata una faticaccia, lo ammetto. Ho invitato poche persone, le più strette, anche perchè lui ancora non va all'asilo e i suoi amici sono i fratellini degli amici di Chicca. Ed è stato un po' imbarazzante dover invitare chi pochi mesi prima era già venuto per Chicca, costringendoli comunque ad un doppio regalo per non far rimanere male la sorella.

Quest'anno ho passato. Non mi andava. In tempi di crisi come questo mi dispiaceva davvero imporre il doppio regalo a chi comunque con Chicco ha legami solo perchè va a scuola con la sorella. Amici più stretti erano impegnati in vari matrimoni e comunioni. Rimandare quando il compleanno cadeva di domenica mi è sembrato inutile.
Insomma, alla fine pranzo sul terrazzo per noi quattro più mia madre, piccola torta con un due sopra, senza nemmeno il nome. Regali praticamente assenti.

E mi sento un po' in colpa.
Perchè alla fine, diciamocelo, i primi sono proprio fortunati! Hanno le attenzioni di tutti, sono costantemente sotto i riflettori fin dalla nascita e soprattutto hanno le prove di qualsiasi cosa abbiano fatto (il primo bagnetto, la prima pappa, il primo passo, la prima parola), perchè tu lì sei ancora vigile, e sveglia, e attenta.
Poi arrivano i secondi, e ti crescono vicino senza che tu nemmeno te ne accorgi.
Anzi, all'inizio hai quasi fretta che diventino come i grandi, chè ricominciare daccapo è una gran fatica e non vedi l'ora che cammini, che mangi da solo, che parli per dirti cos'ha, perchè sei stanca e non ne puoi più.
E certe tappe le hai già vissute, e in un certo senso, le dai anche per scontate.
Con Chicca mi ricordo facevo fatica a darla in braccio a qualcuno, con Chicco quel qualcuno che se lo tenesse almeno un quarto d'ora lo andavo a cercare io, per dire!  

Il secondo ti ridimensiona completamente il mondo bambini e da una parte fa proprio un gran bene, perchè capisci quanto sia importante, per loro e per te, lasciare andare.
Dall'altra finalmente capisci il perchè dell'atteggiamento di tua madre con te, che eri addirittura la terza.

Però mi sento in colpa ugualmente con Chicco, che un giorno mi chiederà perchè ai due anni non gli ho fatto la festa e la alla sorella sì... vabbè, prossimo anno mega festone per i tre anni!

6 commenti:

  1. da piccola giocavo con due bambine più o meno della mia età. loro erano 4 sorelle, figlie di un fotografo. la più piccola dice sempre:
    mia sorella chiara (la prima) ha 2000 foto: in piedi, in braccio, in orsso, in blu, in tortora. Io non c'ho manco le foto del battesimo!

    Lo dice scherzando, però è vero: i primi sono i primi. Tocca ammettere, però, che subiscono anche per primi gli errori dei genitori, che possono poi magari correggersi con i secondi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo! anche se dobbiamo dirlo, i secondi godono senza molta fatica della libertà conquistata dai primi!Insomma in molti casi campano di rendita ;)

      Elimina
  2. D'accordissimo sui secondi figli! Sapessi quanto mi sento in colpa nei confronti del mio piccolo Paio...
    Però per le feste di compleanno finché sono così piccoli sono convinta che bastino i nonni; la foto con torta e candelina però è d'obbligo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. foto con torta e candelina fatta! ;)

      Elimina
  3. Sono bis mamma da poco ma concordo già con te. Le differenze io le ho notate già in gravidanza. Attentissima durante la prima, sprocedata con la seconda ed ora, anche se sono appena dodici giorni, la via e' la stessa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. poveri secondi! mi ricordo che povero Chicco all'inizio gli dedicavo sì e no due minuti la sera per fargli il bagnetto, per il resto ero sempre dietro a Chicca che faceva una marea di capricci in quel periodo!

      Elimina